Ambient marketing: come trasformare una notizia reale, in un’esperienza di brand

by Giu 14, 2021comunicazione video

L’ambient marketing si pone l’obiettivo di arrivare al consumatore, senza che questo percepisca di essere il bersaglio di una campagna pubblicitaria in atto. Come riesce a realizzare questa magia? Sfruttando diverse strategie:

In quest’ultimo caso, il messaggio che viene veicolato dalla notizia reale è un valore del quale lo spettatore decide di impadronirsi, di farlo proprio e di divenirne il portavoce. 

Sappiamo che chiunque sposi un valore o una buona causa, spesso desidera fortemente che il resto del mondo lo sappia e glielo riconosca. E, quindi, sarà sua cura diffondere quel messaggio, facendo sapere a più persone possibili che ne condivide il valore di fondo e che ne è un sostenitore. Tutte azioni che fanno rima con … Viralità (gotcha!!! ☺)

Contenuto reale + notiziabilità + valore + brand = viralità

In questo post, analizziamo come la “notiziabilità” di un fatto possa essere sfruttata per veicolare una campagna in ambient marketing. Partiamo dal video:

Always è un’azienda di prodotti per l’igiene femminile di proprietà della Procter & Gamble.

Il video, realizzato dalla Leo Barnett per la regia della documentarista Lauren Greenfield,

è uno straordinario esempio di ambient marketing:

  1. Parte da un fatto reale: una ricerca sponsorizzata dalla stessa Always 
  2. Denuncia una discriminazione di genere
  3. Si allinea e sostiene quel movimento internazionale che, su più livelli (politico, aziendale, comunicativo), promuove l’autostima delle donne e il loro riconoscimento in tutti gli ambiti dell’esistenza
  4. Invita il pubblico a sostenere l’empowerment femminile anche attraverso l’uso del relativo ashtag # LikeAGirl

Permette all’azienda Always di far spiccare la sua voce, distinguendosi dall’affollamento delle altre mille voci che si occupano di igiene femminile. Fatto straordinario, soprattutto tenendo conto che la soglia d’attenzione dei destinatari dei messaggi pubblicitari diventa, col tempo, sempre più bassa.

 Io sono il brand

Vedete come,  in questo caso, oltre che raccontare il reale (guardando il video, noi capiamo che queste interviste sono realmente avvenute e, sebbene intuiamo che qualcuna di esse sia stata guidata, ciò non toglie valore alla clip) il video prende via da una ricerca che parla di realtà, una ricerca condotta con metodo scientifico che ha prodotto dati sui quali possiamo trarre conclusioni.  Comprendiamo che l’azienda ha voluto scoprire un qualcosa, ha agito, ha riportato una notizia. Questa notizia desta prima meraviglia e poi indignazione e ci sentiamo in dovere di fare qualcosa, allineandoci con il brand.

L’ambient marketing come sostegno alla parola scritta

Always, dapprima, ha fatto uscire il comunicato, sfruttando la forza della notizia:

Abbiamo fatto una ricerca che dimostra che le ragazze vivono un netto calo dell’autostima e sicurezza durante la pubertà perché il mondo di oggi le vede come passive, tanto che se si domanda a qualcuno (maschio o femmina non importa) di correre come una ragazza, lanciare come una ragazza, battersi come una ragazza, questo o questa faranno mossette e versetti ridicoli perché, nel profond,o ritengono che l’espressione “come una ragazza” implichi essere deboli, perdenti, imbranati.”

A supporto di questa notizia, ha lanciato il suo messaggio: 

Noi vi dimostriamo quello che invece è il nostro concetto, cioè che le cose non hanno senso così come vengono percepite dalla gente e se qualcuno chiede ad un’altra persona di correre come una ragazza, questa dovrebbe correre con tutte le sue forze, perché una ragazza che ha voglia di correre, lo fa con tutte le sue forze, esattamente come farebbe un ragazzo. 

E ancora, ma non meno importante, il video chiede implicitamente a chi lo guarda:

Tu che stai guardando il video, cosa avresti risposto alla domanda “corri come una ragazza”? Avresti fatto esattamente come loro? Pensaci, perché se vuoi recuperare la forza della bambina che è in te e che è rappresentata dalle straordinarie piccole protagoniste del video, spontanee, sicure, volitive, puoi farlo. E se sei un uomo, sei sicuro di voler essere così? No, vero? Allora fai qualcosa, unisci a noi e condividi il messaggio.

Questo video in ambient marketing, per concludere, si pone come forte supporto comunicativo  alla parola scritta della ricerca pubblicata, dandole più forza. 

Insieme, video e ricerca, vanno a formare il comunicato stampa che gira il mondo e, una volta che lo abbiamo visto pubblicato sui media più importanti, ci verrà naturale considerarlo un messaggio di valore da condividere e, magari, quando entreremo in un supermercato, a scegliere d’istinto il prodotto con la scritta Always.

Autore
Articoli recenti
Come realizzare un video virale … Esiste una ricetta?

Come realizzare un video virale … Esiste una ricetta?

Inizia subito a creare la tua storia, visita  ripresefirenze.it/metodo e scarica il template che usiamo in studio. C’era un tempo in cui un’agenzia o un videomaker si ritrovava di fronte ad un cliente che azzardava la domanda più temuta (e assurda): “Voglio che mi...

Quanto costa un video?

Quanto costa un video?

In questo post, affrontiamo il tema del budget necessario alla realizzazione di un video. L’argomento è fondamentale sia che tu sia l’agenzia o il video maker che lo deve realizzare (e quindi devi sapere quanto chiedere), o che tu sia il brand che lo deve...

Contattaci