Firenze e i suoi artigiani, una storia di coraggio e caparbietà

by Apr 13, 2021comunicazione video

“Le nostre mani non si sono mai fermate”, questo è il titolo dell’instant doc che abbiamo realizzato durante il lockdown per raccontare una storia di coraggio, caparbietà, passione e talento i cui protagonisti sono gli artigiani fiorentini.

A fare da sottofondo, c’è il silenzio di una Firenze che abbiamo ripreso dall’alto, attraverso l’uso di un drone. Come flash si susseguono le immagini dei maestri artigiani che, in una città cristallizzata di bellezza e solitudine, portano avanti un lavoro fatto di gesti che si ripetono, di mani che scolpiscono, rilegano, lavorano al tornio, cesellano, incidono.

Il video apre allo spettatore le porte delle botteghe, gli permette di entrare e di osservare da vicino il momento della creazione di un oggetto, chiedendogli in cambio di porre attenzione e fare silenzio, quel silenzio che è il filo conduttore del video e che è rotto solo dal rumore degli attrezzi che lavorano e delle mani che li usano. 

Nel video le immagini sono potenti, ma ancor di più lo sono i suoni generati dal lavoro degli artigiani che con i loro strumenti e attrezzi piegano la materia e la trasformano, dando vita a oggetti unici. Silenzio e suoni del lavoro sono la vera colonna sonora del video che celebra gli artigiani e allo stesso tempo ricorda al mondo che sì, la città è ferma, ma non lo sono le sue botteghe, fucine di arte, creatività, passione e anche resistenza.

Gli elementi sui quali abbiamo voluto mettere l’accento sono molteplici, all’interno del video

Innanzitutto, c’è stata una scelta di brevità: non serve dilungarsi quando la storia è forte e la nostra lo è, proprio poiché ritrae uno scorcio vero di vita, fotografa la realtà, offre al pubblico una notizia. È la notizia stessa, con la sua potenza narrativa, che ha permesso al video di essere oggetto di interesse dei grandi media che lo hanno raccontato, diffuso e ne hanno contributo alla viralità.   

Il sentimento che il video genera in chi lo guarda, inoltre, non è stato solo di forte commozione, ma è riuscito a suscitare nel pubblico il senso appartenenza ad una comunità che si piega alla pandemia, ma non si frantuma, resiste e, continuando a lavorare, vive. 

Anche grazie questo sentimento di empatia che si è generato col pubblico, il video ha beneficiato di diffusione, commenti, condivisioni. 

I moltissimi utenti dei social che hanno condiviso il video nelle loro bacheche social lo hanno fatto perché si sono sentiti coinvolti emotivamente e allo stesso tempo, hanno sposato il messaggio di resilienza che in esso è contenuto, diventandone essi stessi ambasciatori.

Il video è nato dal dialogo con Confartigianato Firenze che lo ha commissionato in collaborazione con Camera di Commercio di Firenze e Fondazione CR Firenze.

I suoi protagonisti sono gli artigiani, le loro botteghe, la loro arte: Brandimarte, Bottega d’arte Maselli, Ars – Oshibana di Angela Raveggi, Scarpelli Mosaici, Signum, Paolo Penko, Enrica della Martira, GF89 Giuseppe Fanara. 

Guardandolo entrerete virtualmente nei loro spazi di lavoro e percepirete quanta bellezza e perseveranza c’è nella loro arte.

Autore
Articoli recenti
Perché è importante creare una strategia video?

Perché è importante creare una strategia video?

Creare un video hero ben fatto, importante, capace di catturare profondamente l’attenzione del pubblico, se rimane un unicum, un singolo colpo di cannone sparato in aria, avrà vita breve e sarà ben presto dimenticato.

Contattaci