Comunicazione video, umorismo e promozione turistica. Un cocktail da urlo!

by Set 25, 2020comunicazione video, videoproduzione

Nel mare magnum della comunicazione commerciale, e la promozione turistica non fa eccezione, bisogna riuscire in tante cose ma le più importanti sicuramente sono:

  • emergere (dall’indistinto brusio di sottofondo)
  • affermare con forza la propria esistenza e identità.
  • trovare il modo di rimanere impressi nelle menti del proprio pubblico.

Degli elementi chiave di una buona comunicazione turistica vi parlo anche qui analizzando questo che è stato prodotto In Italia nell’estate 2020.

IL MARKETING DEL SORRISO

Suscitare un sorriso o meglio ancora una risata è a livello di marketing una tecnica vincente, perché ridere fa buon sangue, come recita un vecchio proverbio, e perchè quando ridiamo siamo in uno stato emotivo forte e positivo, due caratteristiche che aiutano le informazioni a rimanere impresse nella nostra mente.

Se volete approfondire l’argomento entrerete nel fantastico mondo del Marketing Emozionale ovvero di quelle strategie che fanno leva sulle nostre emozioni per abbattere le resistenze psicologiche e farci comprare.

Qui parleremo nello specifico di come aumentare il desiderio verso una destinazione turistica attraverso una comunicazione video originale che vuole strapparti un sorriso.

Vedere per credere.

Kylie for Australia

Alla fine del 2019 Tourism Australia rivolge un accorato appello ai cugini Inglesi: “Lasciatevi la vostra isola politicamente turbolenta alle spalle e venite in Australia per concedervi una vacanza”.

A lanciare questo divertente invito è Kylie Minogue, in uno spot che è:

  • un video musicale pieno di australiani famosi, tra cui Shane Warne, Ian Thorpe e Adam Hills
  • un continuo prendersi gioco di sè (australiani) e di loro (inglesi) 
  • un racconto parodico e umoristico delle bellezze australiane 
  • un video con un quokka

Qual’è lo scopo del video?

Promuovere l’Australia ovviamente, ma facendolo attraverso un video divertente e così sui generis Tourism Australia ottiene molteplici risultati:

  • La campagna di comunicazione diventa di suo una notizia per la sua originalità (il link youtube che vi ho condiviso infatti è del Guardian
  • Le informazioni importanti da trasmettere sulla destinazione, quali la bellezza dei luoghi, la bontà del cibo e tutte le attività che si possono fare sono raccontate in modo originale
  • Tutti dopo aver visto il video vogliamo andare in Australia, anche solo per vedere un Quokka.

Obiezioni:

  • È una produzione stellare, ad altissimo budget
  • Ci sono molti testimonial famosi
  • E’ stata fatta Pre-Covid, oggi non c’è molto da scherzare.

Obiezione respinta vostro onore!

  • Il cuore di questo video è l’idea, il prendersi in giro tra cugini, distanti e diversi
  • Dei testimonial si può benissimo fare a meno
  • Anche oggi si può e forse si deve scherzare

Ecco la prova.

Let It Out. Un urlo per l’islanda

La vita è piena di situazioni stressanti, disagi, disavventure, il mondo va a rotoli, farsi i capelli a casa può essere disastroso, i bambini (che teneri) non ti lasciano un minuto in pace e poi, quel dannato puzzle. Ci sono almeno un milione di motivi per cui vorresti urlare.

L’islanda ti dice che puoi farlo, che devi farlo, e si offre come il posto perfetto per ospitare l tuo urlo di liberazione.

L’intera campagna si chiama “looks like you need Iceland” (sembra proprio  che tu abbia bisogno di Islanda), un posto grande, bello, aperto, dove puoi stare anche solo se vuoi.

Se non puoi fare un salto subito sull’isola il video ti propone di registrare il tuo urlo sul sito e promette che ti sentirai meglio.

Fatelo, urlare fa bene, e poi fa ridere 🙂

Come la vediamo noi.

Anche Riprese Firenze come studio crede fermamente che far ridere sia una tecnica vincente quando si parla di comunicazione video e soprattutto quando il tema del video si accosta alla promozione turistica.

Crediamo che si possa sempre scherzare, prendersi gioco di se stessi e anche del proprio pubblico (sempre con educazione) e che tutto questo produca degli ottimi risultati comunicativi.

Ancora una volta vedere per credere.

Excellence Never Stops

L’eccellenza non si ferma è un progetto video che abbiamo realizzato a Firenze proprio durante il lockdown insieme a Florence Convention And Visitors Bureau, per gli amici FCVB.

Niccolò si è occupato della Regia e io dell’Art Direction ma poi tutto e dico tutto il resto lo hanno fatto i protagonisti che avete visto in azioni, aiutati da amici e familiari.

Una produzione in remoto girata con gli smartphone che ha coinvolto 17 eccellenze toscane nel campo del turismo.

L’idea è nata proprio facendosi la domanda “ma cosa fanno le eccellenze quando stanno chiuse in casa?”

“beh, fanno ancora le eccellenze” è stata la risposta e il sorriso che ne è nato ci ha fatto capire che era la giusta risposta.

La capacità di autoironia degli attori coinvolti ha fatto il resto e dentro di me ancora non riesco a decidere se la scena migliore sono le oche oppure il controllo bagagli.

Voi quale preferite?

Nessun Dorma, Firenze Canta!

Anche noi qualche anno fa abbiamo deciso di usare la musica  (e l’umorismo) per raccontare Firenze.

In questo video la famosa aria di Puccini invade la città e contagia chiunque la senta costringendolo a cantare; non importa dove sia o cosa faccia, dalla terrazza di un grand hotel al banco da macellaio del mercato, dal campo da golf al teatro dell’opera, dal museo alle acque del fiume Arno (letteralmente) non si può resistere.

Tra grandi performance canore e stonature il video racconta una Firenze viva e mostra molti luoghi insoliti ed esperienze turistiche uniche realizzabili in città.

Qui il lungo elenco dei protagonisti:

Cantina Antinori nel Chianti Classico, Golf Club Ugolino, Locale Firenze, Mercato Centrale, Maggio Musicale Fiorentino, The Medici Dynasty Show, Mu.Se, Museo Ferragamo, Firenze Rafting, Antico Setificio Fiorentino di Stefano Ricci, Grand Hotel Minerva, Opera di Santa Maria del Fiore , Fattoria di Maiano, Macelleria Manetti Massimo, Società Canottieri Firenze

Conclusioni:

Ecco alcune cose importanti da ricordarsi alla fine di questo breve viaggio sui temi dell’umorismo e dell’ironia e della promozione turistica

  • Strappare un sorriso al pubblico è sempre e comunque una vittoria
  • Se vuoi fare una buona comunicazione video per il turismo rispettando gli elementi chiave (ve ne parlo qui) ridere di te e far ridere il pubblico con te può essere una strategia vincente
  • Chi ride prova sempre un senso di gratitudine verso chi lo ha fatto ridere e grazie a questo un brand può essere ricordato, amato e infine comprato.

Ma alla fine questo articolo e i video che avete visto vi hanno fatto ridere?

Fatemelo sapere.

Autore
Articoli recenti
La bellezza è nulla senza scopo

La bellezza è nulla senza scopo

Fare video belli non basta. Ogni azione di comunicazione video deve avere un suo preciso scopo e deve generare valore nel tempo.

Contattaci