Marketing in Pigiama: Francesco Taddeucci, Creative partners Superhumans

by Giu 2, 2020comunicazione video

Siamo arrivati alla puntata diciassette della rubrica Marketing in Pigiama e oggi parliamo un po’ con Francesco Taddeucci, creative partners di Superhumans e autore dell’articolo “Il virus del tubolario” che ha anticipato il sentiment legato ai commercial dell’ultimo periodo. Diciamoci la verità: non ne possiamo più di video tutti uguali nel format e nel messaggio.

Della noia che hanno prodotto questi spot ne abbiamo parlato veramente tanto fra marketers ma questo sentiment è stato percepito anche dal pubblico, dalle persone comuni non addette ai lavori che hanno iniziato a percepire un fastidio generalizzato per la retorica di un messaggio che aveva poco a che fare con la concretezza e la mission del band. Il pubblico però è stato anche in grado di percepire la differenza fra i messaggi più creativi e ben studiati, e gli spot basati sulla retorica fine a stessa. Non dimentichiamoci però che il messaggio di vicinanza e solidarietà era l’unica forma di comunicazione possibile nella prima fase del lockdown.

Il vero rischio per le aziende è questa seconda fase in cui tutti i brand sono molto ottimisti e propositivi, tendono a comunicare una ripartenza e una volontà di rinascita che però non è percepita come tale da molti utenti e da una fascia di popolazione che non vede questa ripartenza. Guardatevi l’intervista!

Prossimo episodio giovedì 4 giugno con Nicola Lampugnani.

Autore
Articoli recenti
La comunicazione video con e su Zoom

La comunicazione video con e su Zoom

Agli inizi del 2020 se parlavi di comunicazione video su Zoom o addirittura di produzione video su Zoom non molti ti avrebbero capito, io no almeno. Ti avrebbe chiesto, che cosa è Zoom? Quindi meglio partire da qui, da wikipedia come sempre. CHE COSA E' ZOOM? Zoom...

Contattaci